Il Campeggio

Il campeggio acqua dolce sorge dal 1957 in una conca a ridosso del promontorio del Mesco, il limite occidentale del Parco Nazionale delle 5 Terre, a soli 200 metri dal mare. Fin dall’inizio della gestione ogni scelta è stata presa nel rispetto dell’ambiente circostante, ben consapevoli del saggio dogma per cui la terra non è un dono dei nostri padri ma un prestito dei nostri figli. Il risultato è oggi un parco che conta più di 175 specie di alberi, un’oasi verde che costituisce il valore aggiunto con cui noi ci presentiamo orgogliosamente alla nostra clientela. Perché  di sicuro di campeggi più “in” ce ne sono in tutto il mondo, ma noi siamo veri, E cerchiamo di essere Smart! Risparmio energetico, strutture eco con sistemi di isolamento termico, prodotti per la pulizia biologici al 100% (comunque sia non beveteli,  perché  il capo ha sbagliato bottiglia e ha tracannato il sapone al posto della birra e… faceva le bolle), nessun tipo di diserbanti e/o concime chimico. Immersi nella natura, ma non nella giungla equatoriale. Il campeggio offre connessione wi-fi dappertutto quindi total relax anche per i web maniaci. Certo è che siamo anche un pochino gelosi del nostro giardino, quindi vi chiediamo di rispettarlo come se fosse il vostro. Anche se, dal momento che avete la pazienza di legge tutta questa pappardella, probabilmente avete già la predisposizione a farlo.

Abbiamo rinnovato da cima a fondo il locale bar ristorante all’ingresso del campeggio.  Adesso l’accesso per i bestioni su ruote è molto più agevole, quindi speriamo di non dover più chiamare l’elicottero per rimuovere una roulotte incastrata tra muro e albero. Nel dubbio, consigliamo sempre ai proprietari di mezzi extra large di fare un breve sopralluogo.

Qualsiasi tipo di animale è beneaccetto, anzi, se prima avevamo dei problemi a causa del cancello troppo basso, ora non ci sono più limiti di taglia con l’apertura nuova, quindi via libera anche a elefanti,  giraffe, capodogli ecc.. Ogni tanto abbiamo problemi con i bipedi, ma questo credo sia successo almeno una volta a tutti e comunque l’ingresso è ampio anche in uscita.

Bene, se avete voglia di venire a trovarci, se non avete bisogno dell’animazione stile “villaggiovacanzealpitour” (non me ne vogliano) per sentirvi in vacanza, se vi piace il mare, il trekking, il surf, la Mtb, bere e mangiare bene, se la sera un concertino ve lo ascoltate volentieri, se i borghi medievali vi incuriosiscono… beh ci vediamo presto, non importa quando perchè SIAMO APERTI TUTTO L'ANNO!

 

A riprova del fatto che siamo moooooolto affezionati al nostro "parco", sottoscriviamo da anni una certificazione ambientale ISO14001 di cui condividiamo sotto ogni aspetto lo scopo e a politica. Se non lo conosceste e aveste voglia di leggervi due chiarimenti, li abbiamo elencati qui di seguito.

 

Scopo

 

Il Campeggio Acqua Dolce, poi Campeggio Acqua Dolce Aquajus, persegue fin dall’inizio della propria attività l’obiettivo di fornire servizi e ospitalità di elevato livello qualitativo ricercando la piena soddisfazione degli ospiti.

 

Dovendosi confrontare quotidianamente con esigenze sempre diverse, sia degli ospiti che di tutte le altre figure interagenti con il campeggio stesso, si ritiene di primaria importanza il rispetto di un’ottica di salvaguardia delle risorse ambientali, cercando di garantire un continuo miglioramento dello standard di qualità dei servizi offerti.

 

A tal fine, la Direzione ha inteso applicare un sistema di gestione ambientale conforme ai requisiti della norma UNI EN ISO 14001:2004 e conseguentemente della norma di aggiornamento 14001:2015, detta gestione permetterà di individuare possibili impatti negativi sull’ambiente e trasmettere la massima fiducia nella nostra attività in primo luogo agli ospiti, sia quelli più affezionati, sia a coloro che ci conoscono da meno tempo.

 

Lo scopo di questo documento è di valutare i possibili aspetti ambientali connessi all’attività, per poter stabilire e pianificare specifici obiettivi e traguardi per adottare tutte le azioni e le misure necessarie per migliorare l’interazione con l’ambiente, quindi verificare l’applicazione del complesso normativo in materia, individuare gli impatti ambientali (diretti ed indiretti) significativi prodotti dall’attività, valutazione dell’attuale gestione ambientale per evidenziare i possibili miglioramenti.      

 

 

POLITICA AMBIENTALE

 

La Direzione stabilisce e mantiene una politica ambientale documentata, messa costantemente in pratica, diffusa e divulgata all’interno dell’azienda, coinvolgendo e sensibilizzando fornitori e clienti del campeggio. Detta politica contiene i principi, le strategie e le azioni volte al miglioramento dei servizi che hanno un impatto sull’ambiente.

I valori di rispetto dell’habitat in cui è inserito il campeggio diventano il fulcro e stimolo a garantire un impatto ambientale non invasivo che garantisca e migliori la salvaguardia delle risorse ambientali cercando altresì di garantire un continuo miglioramento dello standard di qualità dei servizi offerti. Partendo da dette prerogative la direzione si impegna a migliorare le proprie prestazioni ambientali, predisponendo adeguati obiettivi e traguardi alfine di:

  1. ridurre l’inquinamento

  1. ridurre il consumo energetico

  1. rispetto della flora e fauna

Gli obiettivi sono finalizzati sulla base delle caratteristiche dei servizi, dalle richieste dei clienti, secondo gli impatti significativi possibili derivanti dalle attività dell’impresa ed alle risorse umane e finanziarie disponibili nel rispetto delle disposizioni di legge sulla prevenzione dell’inquinamento cui l’azienda è sottoposta.

La Direzione s’impegna a rispettare la conformità alla legislazione e regolamentazione ambientale applicabile ai servizi e processi dell’organizzazione anche in funzione alle specifiche autorizzazioni rilasciate da enti competenti.  

L’obiettivo del miglioramento ambientale che la Società intende perseguire è dunque quello di fornire servizi che incontrino la soddisfazione del Cliente nel rispetto dell’ambiente, ed individuando, nei limiti definiti dai documenti contrattuali, le soluzioni maggiormente performanti e di migliore affidabilità.

Nella realizzazione degli obiettivi l’azienda s’impegna ad attuare processi, prodotti e servizi, ricercando soluzioni tecnologiche per garantire il rispetto della legislazione e delle norme di buona pratica ambientale applicabile alla propria realtà, e nei limiti delle proprie risorse nonché della tecnologia esistente per contenere e prevenire l’inquinamento.

A tal fine, la Direzione ha inteso utilizzare quale strumento operativo e di riferimento, il sistema di gestione ambientale conforme ai requisiti della norma UNI EN ISO 14001 per permettere di migliorare sempre più il ”sistema ambiente” dell’impresa e potrà trasmettere ulteriore fiducia nella nostra attività ai nostri ospiti.

Il Manuale di Gestione Ambientale, tenuto conto di quanto emerso dal documento di Analisi Ambientale, descrive come è strutturato il Sistema di gestione e come è stato implementato all’interno dell’Azienda informando e guidando, attraverso l’ausilio delle Procedure, le attività del personale della Società relativamente ai rispettivi compiti e responsabilità per ciò che concerne la Gestione del Sistema Ambientale nelle proprie aree di impiego e competenza. Infine esso costituisce la base per l’approvazione del Sistema di Gestione Ambientale da parte dell’Organizzazione nonché degli Enti di ispezione e/o di certificazione. Allo scopo di soddisfare requisiti diversi da Cliente a Cliente, Il Manuale è inteso come mezzo flessibile suscettibile di essere integrato, quando e come richiesto, da istruzioni supplementari poste in addendum.

Nell’ottica che la Gestione Ambientale sia effettivamente dimensione operativa per l’azienda, la Direzione prevede corsi di formazione in merito alle modalità di gestione ambientale e sulle problematiche ambientali del sito. Inoltre l’azienda incentiva il personale a proporre eventuali idee migliorative. Per garantire il corretto miglioramento del Sistema di Gestione Ambientale e per verificare l’adeguatezza, l’efficacia e l’efficienza dei processi, l’azienda s’impegna a pianificare ed effettuare periodiche valutazioni interne. La politica ambientale intrapresa sarà resa disponibile a tutti i componenti dell’organizzazione, ai clienti del campeggio, ai fornitori ed agli organi o enti di riferimento. La Direzione delega al Responsabile Gestione Ambientale l’incarico di gestire i problemi inerenti all’impatto ambientale, conferendogli la necessaria libertà ed autorità per identificare i problemi, coordinare le soluzioni ed intraprendere le necessarie azioni correttive.

Il Responsabile Gestione Ambientale dovrà riportare alla Direzione i risultati di quanto sopra stabilito in sede di riesame del Sistema nelle modalità e nei tempi previsti.